Home

Rete idrica, finanziamento dal Ministero delle infrastrutture per oltre 10 milioni

Il Ministero delle infrastrutture e mobilitā sostenibile ha finanziato due progetti presentati da Ato 4 e Acqualatina la cui realizzazione contribuirā a migliorare il sistema idrico di alcune aree del territorio pontino.

Il primo riguarda il raddoppio della condotta di collegamento Sardellane-Pianura Pontina, intervento il cui costo complessivo  ammonta a oltre 12 milioni di euro dei quali 8 milioni e 400mila finanzianti nell'ambito degli investimenti in infrastrutture idriche primarie per la sicurezza dell'approvvigionamento idrico del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il secondo progetto invece č quello per la messa in sicurezza della sorgente Mazzoccolo finanziato per intero sempre nell'ambito del Pnrr  per un milione e 700mila euro.

L'intervento su Sardellane consentirā, una volta ultimato, di risolvere il problema della carenza idrica causata spesso dalle perdite nella rete nell'area compresa tra Latina, Sermoneta fino a San Felice Circeo.

La messa in sicurezza della sorgente Mazzoccolo invece risolverā una serie di problemi in particolare quello delle perdite fognarie.
Gli interventi devono essere ultimati entro giugno 2026. Giā la prossima settimana l'Ato convocherā una Conferenza di servizi con gli enti competenti per l'acquisizione di tutti i pareri tecnici necessari a far partire i progetti che sono stati realizzati dal gestore idrico.

"La realizzazione di questi due progetti su iniziativa dell'Ato 4 - sottolinea il Presidente della Provincia Gerardo Stefanelli - contribuirā a migliorare l'approvvigionamento idrico attenuando i disagi che vivono alcune aree del nostro territorio in particolare in estate migliorando la qualitā della vita non soltanto dei residenti ma anche dei turisti che scelgono localitā pontine per trascorrere le
proprie vacanze".
 


Ufficio Stampa Provincia di Latina