1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
 
Contenuto della pagina

Amministrazione Trasparente - Piano triennale per la prevenzione della corruzione e della trasparenza

 

L'adozione del Piano Triennale di prevenzione della corruzione e della Trasparenza, è un obbligo previsto dalla legge 190/2012 e s.m.i. e dal d.lgs. 33/2013 come modificato dal d.lgs. 97/2016. Il Piano è predisposto allo scopo di individuare, previa analitica mappatura dei processi amministrativi e delle relative aree di rischio, le misure concrete da porre in essere e da monitorare in fase attuativa, per una efficace prevenzione  della corruzione. Sono inoltre definite le misure e le iniziative in materia di Trasparenza, incluse le misure organizzative volte ad assicurare la regolarità e la tempestività dei flussi informativi, tese all'attuazione degli obblighi di pubblicazione.

Nella stesura del Piano, e dei successivi aggiornamenti con cadenza almeno annuale, si osservano le seguenti disposizioni:
- D.Lgs. 39/2013 in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le Pubbliche Amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico;
- Decreto Presidente della Repubblica 62/2013 recante il Codice di Comportamento dei Dipendenti Pubblici, a norma dell'articolo 54 del D.Lgs.165/2001;
- Delibera di giunta provinciale del 18 settembre 2014 n. 29 recante il Codice di comportamento provinciale dei dipendenti;
- Piano Nazionale Anticorruzione, approvato con Delibera A.N.AC. del 3 agosto 2016, n. 831, e di quanto, da questo non modificato e/o sostituito, contenuto nel precedente Piano adottato con Delibera della Commissione per la Valutazione, la Trasparenza e l'Integrità delle Amministrazioni Pubbliche (CIVIT ora ANAC) del 11 settembre 2013, n. 72;
- Determinazione Anac n. 12 del 28 ottobre 2015 "aggiornamento 2015 al Piano Nazionale Anticorruzione";
- Decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito in legge 11 agosto 2014, n. 114, recante il trasferimento delle competenze sulla prevenzione della corruzione e della trasparenza dal dipartimento della funzione pubblica all'Anac, nonché la rilevante riorganizzazione dell'Anac e l'assunzione delle funzioni e delle competenze della soppressa Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (AVCP);
- Orientamenti, linee guida, regolamenti ecc. adottate dall'A.N.AC. in materia di anticorruzione e trasparenza.