1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
 
Contenuto della pagina

ALTA DIAGNOSTICA, DICHIARAZIONE del PRESIDENTE DELLA PENNA

"La Provincia di Latina ha partecipato attivamente e con risorse proprie alla realizzazione del Centro di Alta Diagnostica e, per questo motivo, chiediamo con forza il rispetto della convenzione. I fondi messi a disposizione dal nostro ente, circa 800mila euro, sono frutto di sacrifici che abbiamo voluto confermare nonostante il momento di grave difficoltà che le casse delle Province italiane stanno vivendo. Lo abbiamo fatto convinti che fosse un investimento a cui non potevamo rinunciare. Questa la posizione che ho ribadito anche nel corso dell'incontro convocato dal sindaco di Latina Damiano Coletta e che la Provincia non intende modificare anche in considerazione del fatto che le somme messe a disposizione sono e rimangono vincolate al rispetto del contenuto della convenzione che, personalmente, ho sottoscritto nel 2015. La Provincia e, per quanto di competenza, il Comune hanno fatto la loro parte, siamo certi che la Fondazione Roma rispetterà gli accordi presi così come chiediamo alla Regione Lazio di rivedere la propria posizione anche in considerazione del fatto che le carenze evidenziate nella nota relativa all'installazione di un tomografo ibrido pet-rm nel Centro di Alta Diagnostica appaiono sanabili. Invito il sindaco Coletta a convocare, così come abbiamo stabilito nell'ultimo incontro, un tavolo di confronto con tutti gli attori di questa vicenda e a cui spero di vedere seduti, oltre ai rappresentanti di Fondazione Roma anche quelli della Regione Lazio a cui intendo ribadire, con forza, questi concetti chiedendo l'impegno di tutti per il bene di un progetto che intendiamo difendere con forza".


Latina, 13 luglio 2017


Ufficio Stampa Provincia di Latina