Testata per la stampa

Cartellonistica stradale shock e segnaletica stradale di pericolo per la campagna di sensibilizzazione alla sicurezza stradale 2011

Il cartello della campagna di sensibilizzazione alla sicurezza stradale 2011

Nel quadro della pianificazione sviluppata dalla Provincia, il Piano Provinciale della Sicurezza Stradale, previsto in attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (Legge n. 144 del 1999), può essere riguardato come uno dei momenti coordinati e integrati di programmazione e governo dell'evoluzione del sistema dei trasporti provinciali in chiave di sviluppo sostenibile.
In particolare, le problematiche connesse alla sicurezza, per tutti gli aspetti di competenza, rivestono un ruolo centrale negli obiettivi e nelle attività dell'Assessorato all'Urbanistica e ai Trasporti della Provincia di Latina. Infatti le azioni attraverso cui si esplicano le attività finalizzate al miglioramento della sicurezza sulle strade provinciali vanno dalla pianificazione territoriale, alla pianificazione degli interventi sino alle autorizzazioni e controllo delle scuole guida, officine di revisione e agenzie di pratiche auto.
 

Il Piano Provinciale della Sicurezza Stradale costituisce pertanto la cornice sistematica entro cui trovano coerenza e integrazione tutte le azioni avviate. Esso, in coerenza con le priorità indicate dal Piano Nazionale, prevede azioni strutturali e strategiche dedicate al miglioramento della capacità di governo della sicurezza stradale e misure e interventi puntuali dedicati a mitigare le situazioni di maggior rischio nonché interventi tesi alla prevenzione del fenomeno della incidentalità stradale ed al radicamento e diffusione di una nuova cultura della sicurezza stradale.
Sulla base di tali premesse, il Piano della Sicurezza Stradale della Provincia di Latina ha assunto un forte carattere di multidisciplinarietà che è divenuto fattuale da un lato attraverso la collaborazione con altri settori della Provincia, come quelli delle Politiche sociali, della Pubblica istruzione, della Viabilità e, dall'altro, attraverso la predisposizione e stipula di appositi protocolli d'intesa per lo scambio e la condivisione di dati e analisi con i diversi soggetti competenti tra cui gli organi di polizia e l'azienda sanitaria.
 

Per il perseguimento degli obiettivi di miglioramento della sicurezza stradale, nell'ambito del Piano, sono state avviate le seguenti azioni:
istituzione presso l'Ufficio di Piano del Centro di monitoraggio dell'incidentalità stradale con il compito di popolare e gestire la banca dati degli incidenti stradali, di svolgere attività di monitoraggio dell'incidentalità, di produrre statistiche a supporto della programmazione di azioni e interventi per la sensibilizzazione degli utenti e per il miglioramento della rete e, infine, per la diffusione dei risultati raggiunti e per lo scambio di esperienze con altri enti e organismi impegnati nel settore;
- analisi e studi per la individuazione e programmazione di interventi sulla rete stradale;
- attività di sensibilizzazione e informazione per la costruzione di una nuova cultura della sicurezza stradale e per il contrasto dei comportamenti a rischio da parte degli utenti della strada.
 
L'Assessorato all'Urbanistica e ai Trasporti ha deciso di avviare un insieme di azioni integrate sui tratti della rete stradale di proprietà della Provincia con maggiore concentrazione di incidenti.
 
Queste azioni sono state articolate in interventi di miglioramento delle condizioni generali dell'infrastruttura, già avviati e realizzati, e interventi di contrasto dei comportamenti a rischio degli automobilisti di cui è parte la campagna odierna di sensibilizzazione ed evidenziazione dei tronchi stradali a rischio.
E' stata pertanto progettata una campagna di informazione basata su una cartellonistica stradale posta all'inizio degli itinerari a maggiore incidentalità ed altri, a maggiore impatto, da porre in corrispondenza dei punti ove sono più concentrati gli incidenti. Lo scopo è "catturare" l'attenzione dell'automobilista e ribadirgli la necessità di tenere un comportamento prudente agendo sulla principale causa di incidenti rappresentata dall'eccesso di velocità.
 

L'iniziativa è stata resa possibile grazie all'attività del Centro di Monitoraggio che fornisce il supporto tecnico alla programmazione delle azioni di diversa natura che la Provincia mette in campo e che, nel caso specifico, ha prodotto le elaborazioni statistiche necessarie all'individuazione dei "punti neri" ovvero dei tratti stradali ove si verifica il maggior numero di incidenti e in corrispondenza dei quali sono stati posizionati i cartelloni della campagna di sensibilizzazione.

 
CONSULTA LA DOCUMENTAZIONE 

 
 (1.29 MB)Campagna di sensibilizzazione 2011 (1.29 MB).
 
 (951.62 KB)Immagine del cartello (200x150) "La velocità uccide il futuro" (951.62 KB).
 
 (370.05 KB)Immagine del cartello (100x150) "Tratto ad alta incidenza" (370.05 KB).
 
 
 
 
 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito